Google Analytics 4 e GDPR: è illegale oppure no?

Google Analytics 4 e GDPR

Google Analytics diventa illegale? Ti spieghiamo cosa sta succedendo.

Sappiamo che Google Analytics utilizza cookies per raccogliere le informazioni degli utenti quando visitano un sito web:

  • indirizzo IP;
  • browser;
  • sistema operativo;
  • tipologia di dispositivo utilizzato; 
  • giorno e orario della visita;
  • tempo di permanenza; 
  • ecc.

Il 29 giugno il Garante della Privacy ha chiesto a Caffeina Media Srl, una società del gruppo Repubblica, di rimuovere Google Analytics 3 (Universal Analytics) in quanto non conforme alla GDPR.

Tra i principali motivi per cui il Garante della privacy ha dichiarato illegittimo l’uso di Google Analytics 3, c’è che i dati personali degli utenti vengono inviati su server americani. Questo motivo si applicherebbe anche a Google Analytics 4, Google Ads e altri strumenti che sono di uso comune e fanno parte dello standard di settore.

Ad ora non è stata ancora chiarita la posizione del Garante riguardo a quali soluzioni tecniche siano da considerarsi legittime. 

Tuttavia, le soluzioni che potrebbero essere adeguate a sostituire Google Analytics 3 sono le seguenti.

1. Google Analytics 4

Google ha fatto dei passi in avanti verso il rispetto della privacy degli utenti con Google Analytics 4. Il funzionamento tecnico è simile a GA3, ma vengono raccolti meno dati e vengono interpretati in modo differente.

Infatti, GA4 elabora gli indirizzi IP per la geolocalizzazione, ma li elabora in modo più sicuro nel proprio sistema.

2. Server side con pulizia dei dati prima dell’invio a GA4

In alternativa al tracciamento classico, è possibile far passare i dati attraverso un server dedicato che li edulcori di tutti i dati riconducibili alla persona.

L’implementazione è più complicata rispetto a una integrazione standard, ma garantisce che a GA4 arrivino dati anonimi.

3. Adobe Analytics, Matomo, Simple Analytics

Sono piattaforme alternative che rispettano le norme della privacy italiane e europee.

Tracciano il comportamento degli utenti sul sito web, ma godono solitamente di una integrazione più limitata ad altre piattaforme Google come Google Ads.

Nel frattempo, il nostro team di Addlab sta collaborando con lo studio legale per individuare la soluzione più funzionale che salvaguardi l’integrità dei clienti. Pur mantenendo inalterata l’efficacia di tracciamenti e campagne nel rispetto delle normative e della privacy degli utenti.

Per qualsiasi necessità, non esitare a contattarci!

Sei interessato a quello che facciamo e vuoi saperne di più?
Prenota un appuntamento