Bando E-commerce 2021 regione Lombardia: cosa prevede e perché è importante per il tuo business

bando e-commerce

Il Bando E-commerce 2021 è un bando promosso dalla regione Lombardia allo scopo di sostenere le micro, piccole e medie imprese (MPMI) che intendano sviluppare e consolidare la propria posizione sul mercato nazionale e/o internazionale tramite l’utilizzo dello strumento dell’E-commerce.

L’obiettivo? Dare la possibilità alle MPMI di incentivare l’accesso a piattaforme cross border (B2B/B2C) e a sistemi
e-commerce proprietari come siti web e/o app. Le aree di intervento per partecipare sono principalmente due: interventi su e-commerce già esistenti e realizzazione di nuovi e-commerce. Spieghiamo brevemente il contenuto del Bando in questo articolo.

Quando e chi può iscriversi al Bando

Dalle ore 10 del 19 maggio 2021 partono le iscrizioni al Bando E-commerce 2021, che termineranno alle ore 12 del 22 giugno 2021 (punto C del Bando E-commerce 2021).

Le domande, firmate digitalmente, vanno inviate esclusivamente in modalità telematica. La domanda di finanziamento può essere presentata dalle micro, piccole e medie imprese (MPMI) di qualunque settore, con sede legale e/o unità locali produttive nell’ambito territoriale delle Camere di commercio della Lombardia. Dovranno inoltre essere in possesso dei requisiti elencati al punto A.3 del presente bando.

Come partecipare al Bando E-commerce 2021

La domanda di partecipazione deve essere inviata esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it.

Le istruzioni per profilarsi e compilare la domanda sono disponibili sul www.unioncamerelombardia.it nell’apposita sezione “Bandi e contributi alle imprese”.

Iter della procedura

  1. Il richiedente dell’agevolazione deve presentare domanda sul sito e nei tempi indicati al punto C1 del Bando.
  2. Il sistema amministrativo conferma all’impresa l’avvenuta protocollazione tramite e-mail.
  3. Gli Uffici competenti di ogni Camera di commercio per le imprese appartenenti alla propria circoscrizione territoriale, verificano il possesso dei requisiti formali e dei criteri tecnici indicati nella sezione C.3 del Bando.
  4. Approvazione dell’elenco dei beneficiari entro 60 giorni dall’invio della domanda.
  5. Realizzazione delle attività e rendicontazione delle stesse da parte del richiedente, entro e non oltre il 31 dicembre 2021.
  6. Liquidazione entro 60 giorni dall’invio della rendicontazione.

Quali sono gli obiettivi

Dopo aver seguito tutti gli step necessari ai fini dell’iscrizione il progetto da inviare dovrà soddisfare determinate finalità, che verranno giudicate da un’istruttoria formale svolta dagli uffici competenti di ogni Camera di commercio per le imprese appartenenti alla propria circoscrizione territoriale, in collaborazione con Unioncamere Lombardia.

Il progetto deve perseguire uno o più dei seguenti obiettivi:

  • Sviluppo di canali digitali per supportare le fasi di pre-vendita e post-vendita o per abilitare le vendite online oltre al negozio fisico.
  • Realizzazione di app e mobile site per supportare le fasi di pre-vendita, post-vendita o per abilitare la vendita.
  • Sviluppo di siti informativi/e-commerce e app/mobile site.
  • Utilizzo di strumenti digitali innovativi per l’esperienza di acquisto. Ne sono un esempio la Realtà Aumentata (es. predisposizione di showroom digitale) oppure come il click and collect, che permette l’acquisto online e il ritiro in negozio.
  • Utilizzo di un approccio omni-canale, che consiste nell’utilizzare almeno due o più canali online, per fornire ai clienti finali un’esperienza integrata attraverso canali di vendita complementari.
  • Sviluppare nuove soluzioni logistiche, ad esempio, raccogliendo argomenti con le stesse esigenze in un’unica piattaforma di vendita online o costruendo reti logistiche integrate con la gestione del magazzino attraverso soluzioni per migliorare le prestazioni del magazzino, come il prelievo vocale per soddisfare la domanda e la distribuzione Catena di fornitura, sistema di tracciabilità dei prodotti e sistema di trasporto intelligente di RFId.
  • Realizzazione di siti e-commerce mobile-first.
  • Inserimento di almeno una lingua straniera nel caso l’e-commerce sia inserito in un portale di proprietà.
  • Utilizzo del canale social e-commerce, ovvero prevedere la possibilità di acquisto direttamente sui Social Media.

Attenzione: i progetti devono essere realizzati entro il 31 dicembre 2021 con spese sostenute, quietanzate e rendicontate entro tale data. Non sono ammesse proroghe.

In cosa consiste l’agevolazione

Il bando E-commerce 2021 consiste in un contributo a fondo perduto a parziale copertura delle spese sostenute (al netto di IVA), il cui intervento si differenzia in due tipologie:

  1. Intervento Micro:
    • Investimento minimo pari a € 4.000,00
    • Intensità del contributo: 70% delle spese ammissibili
    • Importo contributo massimo pari a € 5.000,00
  2. Intervento Piccolo-Medio:
    • Investimento minimo parti a € 10.000,00
    • Intensità del contributo: 50% delle spese ammissibili
    • Importo contributo massimo pari a € 15.000,00

Specifichiamo quale categoria di impresa può accedere a tale contributo:

  • Le microimprese (con fino a 10 addetti e fino a € 2 milioni di fatturato o totale di bilancio annuo) possono accedere all’intervento “Micro” oppure all’intervento “Piccolo-Medio”;
  • Le Piccole e medie imprese (addetti tra 11 e 250 ed entro € 50 milioni di fatturato o totale di bilancio annuo) possono richiedere solo l’intervento “Piccolo-medio”.

Le risorse complessivamente stanziate a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a € 4.525.000,00 di cui 2.450.000,00. € a carico della Regione Lombardia, e 2.075 MLN. € a carico delle Camere di Commercio della Lombardia, distribuiti per regioni lombarde (si veda tabella, sezione A.5 del Bando).

Costi e spese ammissibili

Sono ammesse al contributo le seguenti voci di spesa:

  • accesso ai servizi di vendita online sui canali prescelti;
  • consulenza per la verifica e analisi del posizionamento online, studio di mercato e valutazione dei competitor;
  • analisi di fattibilità del progetto, con particolare riferimento alle esigenze di adeguamento amministrativo, organizzativo, formativo, logistico, di acquisizione di strumenti e servizi;
  • realizzazione di una strategia di comunicazione, informazione e promozione per il canale digitale, con specifico riferimento al portafoglio prodotti, ai mercati di destinazione, domestico e/o internazionale, e ai siti di vendita online prescelti;
  • organizzazione di interventi specifici di formazione del personale;
  • acquisizione ed utilizzo di forme di smart payment;
  • progettazione, sviluppo e/o manutenzione di sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile), anche per quanto riguarda la sincronizzazione con canali marketplace forniti da soggetti terzi e la traduzione del sito in almeno una lingua straniera;
  • acquisto di macchinari, attrezzature e hardware necessari alla realizzazione del progetto e finalizzati agli investimenti ammissibili;
  • acquisto di software, licenze software e spese per canoni e utenze relativi a servizi finalizzati agli investimenti ammissibili;
  • progettazione, sviluppo e/o manutenzione di showroom digitali (showroom virtuali o virtual store), che si possono integrare con piattaforme e-commerce e che migliorano le performance di vendita e di customer care attraverso l’utilizzo di tecnologie immersive quali, ad esempio: VR 360, realtà aumentata, visualizzatori di prodotti 360;
  • progettazione, sviluppo e/o manutenzione di piattaforme di AR Business commerce, ad esempio simulatori 3D olografici. che permettano di visualizzare gli ambienti (es. per mostrare la propria azienda: dotazione tecnologica, parco macchine, …), servizi, lavorazioni e prodotti (visualizzando i dati tecnici di interesse, esempi di lavorazioni effettuate, etc.);
  • predisposizione alla creazione di offerte digitali personalizzate sul cliente tramite Intelligenza Artificiale e Machine Learning;
  • sostegno al posizionamento dell’offerta sui canali commerciali digitali prescelti verso i mercati selezionati (SEO), domestico e/o internazionale;
  • automatizzazione delle operazioni di trasferimento, aggiornamento e gestione degli articoli da e verso il web (API – Application Programming Interface);
  • raccordo tra le funzionalità operative del canale digitale di vendita prescelto e i propri sistemi CRM;
  • protezione e/o registrazione dei marchi e/o degli articoli compresi nel portafoglio prodotti nei mercati di destinazione prescelti;
  • campagne di digital marketing ed attività di promozione sui canali digitali domestico e/o internazionale;
  • acquisto di attrezzature tecnologiche tramite leasing finanziario purché il relativo contratto includa determinate condizioni (sezione B3 del Bando).

In conclusione

Perché approfittare del Bando? Lo shopping online è la svolta per il tuo business.

Nel 2021, non aprire un e-commerce o svilupparlo al meglio delle sue potenzialità significa precludersi numerose opportunità e vantaggi in termini di vendita: abbattere le barriere geografiche e ampliare il proprio bacino di utenti, ottimizzare i costi, raccogliere maggiori informazioni sugli utenti per potergli offrire un’esperienza di acquisto a 360°. Questi sono solo alcuni dei vantaggi di aprire un e-commerce!

Contattaci per avere una consulenza se ti interessa creare un e-commerce su misura per il tuo business, in grado di garantire esperienze digitali coinvolgenti per i tuoi clienti.

Sei interessato a quello che facciamo e vuoi saperne di più?
Prenota un appuntamento